banner sito
Vai ai contenuti

Gli itinerari di viaggio seguiti in Costa Rica

Questa sezione, destinata a chi intende svolgere un viaggio fai da te in Costa Rica, l’ho pensata memore delle difficoltà che ho avuto nel reperire informazioni chiare sui percorsi e sulle condizioni delle strade. Spero che altri possano beneficiarne.
Per quanto riguarda gli itinerari di viaggio descritti, posso dire che in teoria basterebe un noleggio auto e non servirebbe noleggiare un fuoristrada 4x4, in quanto non si incontrano guadi o dislivelli tali che un’auto normale non sarebbe in grado di superare. Il noleggio del fuoristrada, peraltro, è caldamente consigliato – direi necessario – per affrontare con adeguata sicurezza  i dissesti stradali e gli sterrati.

Queste due condizioni di disagio (buche anche di notevole ampiezza e profondità, piste sterrate con fondo sassoso) mettono a dura prova sia le sospensioni sia le gomme. Esiste in diversi punti, inoltre, il pericolo di strisciare sul terreno con il fondo dell’auto, con i conseguenti rischi di danneggiamento o rottura: per questi motivi non dovreste fare a meno di noleggiare un 4x4 in Costa Rica. Ciò nonostante, tenere una guida attenta e prudente forse non vi basterà: a noi è capitato di trovarci con una gomma tagliata per non aver visto in tempo una di queste diaboliche buche!
Girando il Costa Rica, vi renderete conto che il mezzo di trasporto privato più diffuso (esclusivo, in tante zone) non è l’auto ma il fuoristrada: ci sarà pure un motivo…… E il fatto che solo il 15% della rete viaria è asfaltata (sulle condizioni leggerete poi) vi dovrebbe convincere del tutto. La causa di queste buche vanno ricercate principalmente nell’erosione causata dalle frequenti e intense piogge (forse anche nella qualità del bitume?) ma le manutenzioni non sembra siano frequenti. Solo in una occasione ci è capitato di incontrare una squadra che vi provvedeva. Negli sterrati l’unica attività che – a volte – veniva svolta consisteva nel colmare le buche con una miscela di terra e ghiaia. Efficace eh?
Un’idea alternativa, per chi ha tempo in abbondanza, potrebbe essere quella di utilizzare i mezzi di trasporto pubblici: la rete viaria è molto capillare nonché assai economica (ad esempio con meno di 10$Usa potete andare da nord a sud del Costa Rica).  Oppure, potreste trattare il prezzo con un taxi e farvi scarrozzare in giro: noi (eravamo in 4) abbiamo speso 45 $Usa per avere a disposizione un tassista per l'intera giornata in un giro di circa un centinaio di km. In confronto ad un auto a noleggio è vantaggioso, certo che bisogna essere senza bagagli e poi dipende anche da quanti km dovete fare. Comunque potrebbe essere un’idea da non scartare.
Se invece siete pigri, esiste pur sempre il viaggio organizzato in Costa Rica.


In breve: Costa Rica natura e avventura!



Copyright © 2019 Diariovacanze.it
Torna ai contenuti