Vai ai contenuti
L’orario: Ci sono due ore di differenza, quando da noi è in vigore l’ora legale.
Clima e quando andare: A parte il periodo estivo (circa da metà giugno a fine settembre) durante il quale, a causa dell'elevata temperatura, le crociere sono sospese, per il resto dell'anno è sempre il momento per andare in Sudan. Da marzo a giugno è il periodo migliore e potreste immergervi anche una muta da 3mm. in quanto l'acqua l'acqua sale fino a 30° e tale è alla riapertura di ottobre per mantenersi anche nel mese successivo. A dicembre cominciano a rinforzare i venti, con gennaio e febbraio che sono i mesi più ventosi, quindi mare più mosso, e temperatura dell'acqua che oscilla fra i 24-26°. Una leggera brezza (o qualcosa in più se andate in pieno inverno) vi terrà compagnia per tutta la vacanza, la sera un capo meno leggero del solito può essere utile.
La lingua: Arabo, ma in barca non ci sono questi problemi.  
Cosa portare: magliette, pantaloncini corti e una felpa per la sera; cappello (perchè il sole c'è anche se la brezza farà di tutto per farvelo dimenticare), creme solari per lo stesso motivo.
Cosa NON portare. Siamo in un Paese mussulmano: evitiamo discussioni e lasciamo a casa liquori, salumi etc .....
Come arrivare: Tutti i voli sono su Il Cairo da dove si arriva in circa 2 ore.
Il passaporto: Deve essere valido per i 6 mesi successivi, deve essere munito di visto  e non deve contenere visti per Israele. Fra visto e tasse all'arrivo (o all'agente di viaggio in Italia) dovrete sborsare l'equivalente di circa $us 250
Aspetti sanitari:  siamo in Africa, quindi bere acqua in bottiglia, evitare verdure crude etc. etc. Circa la profilassi sanitaria: per la crociera sub è superflua.
Comunicazioni telefoniche: I cellulari italiani funzionano senza problemi fino a che siete a ridosso della costa, ovviamente. Le comunicazioni telefoniche sono rapide, il prefisso per l'Italia è 0039. Ovviamente verificate che il vostro piano telefonico consenta il roaming!
Per le vostre spese: la moneta ufficiale è il dinaro Sudanese (1.000 dinari equivalgono a circa 3,20 Euro), ma in barca si paga in Euro. Per le spese sulla terraferma consigliati i $Usa, se non volete cambiare in Dinari. Carte di credito una rarità. Se vi rimangono Dinari Sudanesi spendeteli in loco: in Italia non li cambiano.
Le prenotazioni alberghiere: A Port Sudan non ci sono alberghi, quindi il problema non si pone.
Organizzazione della giornata: La giornata è scandita prima dalla luce solare e poi dagli orari delle immersioni: già alle 7 il sole è alto sull'orizzonte e alle 18.30 è già buio; quindi, comunque vada, ci si alza presto.
La corrente elettrica in barca è disponibile la 220V., con prese a due spine come le nostre.




Copyright © 2018. Tutti i diritti sono riservati, è vietata la riproduzione - anche parziale - del sito senza la preventiva autorizzazione del proprietario.
Torna ai contenuti