Vai ai contenuti
Viene considerata la culla dell’umanità, è una terra misteriosa e dalle mille sfaccettature, il continente nero da sempre ha un’attrattiva speciale nei confronti dei turisti stranieri. Continente in grado di esercitare un fascino unico nel suo genere, una sorta di magnetismo dal quale non ci si libera mai più: è il Mal d’Africa, cioè quella sensazione di nostalgia che colpisce chi visita il continente. Un caleidoscopio di natura, popoli, fauna che non può non attrarre anche il più distratto dei visitatori.

Fantasia o realtà? Certo che la scienza non ha modo di dimostrarlo ma chi c'è stato lo afferma e spera solo di poterci tornare, prima o poi. Nelle pagine seguenti i resoconti dei nostri viaggi, più o meno recenti, nella terra della nostalgia eterna.
Torna ai contenuti