banner sito
Vai ai contenuti
Ustica è un'isola di origine vulcanica, dista circa 40 miglia nautiche dalla Sicilia.
L'origine del nome viene attribuita, dai più, al greco Osteodes cioè Isola delle Ossa,  per i resti rinvenuti di mercenari che vi erano morti per fame e sete; secondo altri, il nome deriva dagli antichi Romani che la chiamavano ustum cioè bruciata per l'aspra natura e il colore scuro delle rocce di origine vulcanica. Ma le sue bellezze, oltre al carattere selvaggio della parte emersa, risiedono anche nei fondali marini ricchi di fauna e dalle acque trasparenti, oggi protetti dalla istituzione della Riserva Marina.
Per quanto sia lontano dalle terre abitate, le tracce degli insediamenti umani di questo scoglio si datano fin dal paleolitico e proseguono nel tempo passando per i Fenici, i Cartaginesi, i Romani, i Greci ma anche con presenze di pirati saraceni che usavano l'isola come base delle loro scorrerie. Ai giorni nostri, l'isola ospita circa 1.300 abitanti, per lo più concentrati attorno al porto di Ustica.

Appunti e fotografie del luglio 2018.

Copyright © 2020 Diariovacanze.it
Torna ai contenuti