viaggi vacanze e turismo fai da te, itinerari, fotografie: diariovacanze.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

FOTO SUBACQUEE DEL RELITTO "UMBRIA"

AFRICA > Sudan
 


L'Umbria venne varata nel 1911 ad Amburgo per operare in Argentina. Nel 1935 la nave fu acquistata dal governo italiano che la rinominò Umbria e la destinò al trasporto truppe.
La nave si autoaffondò nel giugno del 1940 poco dopo l'entrata in guerra dell'Italia. Era in navigazione verso l'Eritrea quando, oltrepassato il canale di Suez, cominciò ad essere seguita da navi della Royal Navy. Il 9 giugno i marinai inglesi della HMS Grimsby
e dell'incrociatore neozelandese Leander salirono a bordo con la scusa di effettuare un controllo anti contrabbando.

Il giorno dopo, il capitano Lorenzo Muiesan apprese dalla radio di bordo dell'imminente entrata in guerra dell'Italia e decise di affondare la nave per evitare che gli inglesi entrassero in possesso del carico che comprendeva alcune auto Fiat 1100 ma più, che altro, per evitare che cadessero in mani nemiche gli armamenti che stavano trasportanto (migliaia di bombe, pistole, proiettili vari, attrezzature militari).
Oggi il relitto dell'Umbria è meta di ogni crociera subacquea in Sudan, giace ben conservato sui fondali di Wingate Reef, nelle acque di Port Sudan, ed è un'autentica miniera di esplorazione, fra l'altro a quote assai poco impegnative (fondale i circa 35 metri).

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu