viaggi vacanze e turismo fai da te, itinerari, fotografie: diariovacanze.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

GLI ITINERARI IN MESSICO

AMERICHE > Messico > Percorsi stradali
 
 
 
 
 
 

Il Messico è un Paese dalle dimensioni veramente ragguardevoli, circa 2.000.000 di kmq., una sorta di mezzaluna i cui punti estremi - Mexicali a ovest e Cancun a est - distano oltre 3.000 km.; attraversata da rilievi montuosi e caratterizzata (in particolare per la parte centro-meridionale)  da un sistema viario essenziale, appare evidente come risulti dispersivo spostarsi sulle lunghe distanze.

C'è l'aereo
! Direte voi. Beh, questo è relativamente vero e, quanto meno, oltremodo dispensioso nonchè per certi aspetti dispersivo se si considera che spostarsi da un punto all'altro è come fare il gioco dell'oca. Sì perchè le linee interne fanno pressochè tutte capo a Mexico City, sia che si voli fra località molto frequentate ma lontane - come Cancun e Acapulco - sia fra località ugualmente note ma vicine, come possono essere la stessa Cancun con Campeche (400 km).

Le alternative.
Noleggio auto a parte, la rete ferroviaria è limitata al centro-nord messicano: nella penisola dello Yucatan e stati messicani confinanti non c'è alcuna rotaia.
Il trasporto pubblico in pullman è quello che va per la maggiore in Messico. La scelta è varia, così come diverse sono le soluzioni e il servzio e il prezzo che si paga. Si va dai trasporti su pullman de luxe da 50 posti (le tratte più frequentate, spesso senza fermate intermedie), di prima classe (poche fermate intermedie, servite le località più importanti), di seconda classe (servono le città più piccole e i villaggi, fermate frequenti anche non programmate). Infine ci sono i cosiddetti colectivos,
piccoli pullmini da 10-12 posti che fanno una specie di servizio navetta più sulle tratte corte e cortissime che su quelle lunghe: sono di fatto dei taxi, ma il mezzo di trasporto in assoluto più economico, tenendo in conto che spesso partono ..... solo quando sono pieni e che - comunque - i tempi si dilatano per le numerosissime fermate. Un esempio? circa 35 pesos (poco più di 2 euro) per andare da Tulum a Cobà, 50 km. di strada e "X" di tempo di viaggio!
In ogni caso si tratta sempre di trasporto economico, se si pensa che per la soluzione top cioè un pullman de luxe con aria condizionata, posto prenotabile e proiezione film, la tratta Cancun-Campeche costa circa 32 euro per percorrere 400 km in poco più di 6 ore, per scendere a circa 25 euro se si sceglie la seconda classe.

Vi sembrano tante 6 ore per percorrere 400 km.? Beh, allora pensate che in tutto lo Yucatan e il Chiapas (cioè un territorio che è 2/3 dell'Italia, per darvi un ordine di grandezza) ci sono solo circa 700 km di autostrade! Su questa piccola rete riuscite a marciare anche a 120 km/h.,  per il resto mettetevi l'anima in pace e godetevi il paesaggio .... cioè no! State attenti alla strada perchè le topes
sono sempre in agguato. Cosa sono?  Sono dei dissuasori di velocità situati all'inizio, all'interno e all'uscita dei centri abitati (anche i più piccoli, fate attenzione): possono essere alti anche una decina di centimetri e se non affrontati a passo d'uomo (cioè in prima marcia e con il motore al minimo) possono causare danni anche seri al veicolo. La velocità media, se vi dovete calcolare un trasferimento, è di circa 60-70km/h., dipende da quanti villaggi/paesi dovete attraversare (e relative topes.....).

Nel complesso, riferendomi alla penisola dello Yucatan e Stati limitrofi, la rete viaria è comunque in buone condizioni, il traffico è alquanto scarso (mentre è caotico nelle città) e con adeguata attenzione si può viaggiare bene.

Nelle pagine seguenti, i dettagli del nostro viaggio attraverso Quintana Roo, Yucatan, Campeche, Tabasco e Chiapas: 2.800 km di natura e cultura.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu