viaggi vacanze e turismo fai da te, itinerari, fotografie: diariovacanze.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

NOTIZIE UTILI SUL MADAGASCAR

AFRICA > Madagascar > Nosy Be
 
 




Dalle esperienze di viaggio e di soggiorno, ho qui raccolto una serie di indicazioni ed avvertimenti pratici  per una migliore fruibilità della vacanza.

ATTENZIONE: quanto scritto è riferito all'isola di Nosy-Be e non è da intendersi sempre applicabile all'intero Madagascar


  • Documentazione: La Lonely Planet riporta una buona quantità di informazioni, ma per un soggiorno limitato a Nosy-Be è sufficiente mettere il naso in rete; alcuni siti utili li ho elencati nei siti di riferimento.


  • L’orario: Ci sono due ore di differenza, quando da noi è in vigore l’ora legale.


  • Clima e quando andare: Il periodo secco invernale (da aprile a ottobre, con preferenza ai mesi centrali) è quello indicato per il nord dell'isola; in agosto la temperatura è attorno ai 28°, rare le piogge e comunque sono acquazzoni di breve durata; una leggera brezza vi terrà compagnia per tutta la vacanza, la sera un capo meno leggero del solito può essere utile.


  • La lingua: Il malgascio e il francese sono le lingue ufficiali, l'inglese ha una  diffusione molto limitata.  


  • Cosa portare: magliette, pantaloncini corti e magari una felpa se qualche sera rinforza il vento e c'è brutto tempo; cappello (perchè il sole c'è anche se la brezza farà di tutto per farvelo dimenticare), creme solari per lo stesso motivo e anche perchè là non si trovano dappertutto.  Un paio di scarpette di gomma per camminare nell'acqua (per i frammenti di corallo).    


  • Come arrivare: Air Madagascar è la compagnia che collega Parigi alla capitale Antananarivo; ci sono anche voli con Air France, Air Mauritius. Se scegliete un pacchetto turistico quasi certamente volerete direttamente su Nosy Be (sono circa 8 ore di volo).   


  • Il passaporto: certo che serve! Deve essere valido per i 6 mesi successivi e deve essere munito di visto (acquistabile direttamente all'aeroporto di arrivo).


  • Aspetti sanitari:  siamo in Africa, quindi bere acqua in bottiglia, evitare verdure crude etc. etc. Circa le profilassi: necessaria la terapia anti malarica se intendete inoltrarvi all'interno.


  • Comunicazioni telefoniche: I cellulari italiani funzionano senza problemi. Le comunicazioni telefoniche sono rapide, il prefisso per l'Italia è 0039. Ovviamente verificate che il vostro piano telefonico consenta il roaming!


  • Per le vostre spese: la moneta ufficiale è l'Ariary, carte di credito scarsamente presenti. Se vi rimangono Ariary spendeteli in loco: in Italia non li cambiano


  • Le prenotazioni alberghiere: Le strutture alberghiere sono poche: prenotate per tempo.


  • Cosa mangiare: Il pesce è il trionfo della cucina locale considerata la pescosità di questi mari ma vi capiterà spesso di sentirvi offrire la carne di zebù: approfittatene, è gustosa. I piatti sono tipicamente accompagnati da riso bianco che costituisce la base della cucina malgascia.


  • Mezzi di trasporto: A Nosy Be troverete sempre qualcuno che si offre per farvi da tassista e guida. A cominciare dalla spiaggia, dove stazionano i beach boys, in grado di organizzarvi la giornata come meglio credete. Sono autisti un pò disinvolti e le loro auto sono vetuste ma sembrano sicuri di sè. Per il resto quasi tutti gli alberghi offrono biciclette.   


  • Organizzazione della giornata: In Madagascar la giornata è scandita dalla luce solare: già alle 7 il sole è alto sull'orizzonte e alle 18.30 è già buio; quindi se volete sfruttare al meglio le vacanze, ci si alza presto.


  • La corrente elettrica: è a 220V., con prese a due spine come le nostre nei maggiori hotel è comunque preferibile dotarsi di un adattatore universale.


  • I pericoli  e i contrattempi: Nosy Be è tranquilla e la città principale Hell Ville non denota particolari problemi per il turista (è la fonte di sostentamento primario dell'isola) anche se non ci farei passeggiate notturne.


  • Lo shopping:  Nosy Be è nota anche per l'ylang ylang, un fiore dal quale si estrae l'essenza utilizzata per il noto profumo Chanel no. 5; con questa essenza sono poi prodotti oli, saponi e deodoranti per l'ambiente. Altro articolo che attrarrà le signore sono i batik, colorati e con svariate possibilità di utilizzo, come pareo, foulard o incorniciato e appeso al muro. L'apoteosi dell'acquisto è comunque costituita dai lavori di tovaglieria: pregiate tovaglie e tovaglioli, lenzuola ricamati a mano e raffiguranti il fiore dell'isola, scene di vita, personaggi. Non mancono i lavori artigianali in legno, per i quali occorre un pò di attenzione per distinguere volgari produzioni in serie da vere realizzazioni locali.








 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu