Vai ai contenuti
L'isola del Giglio è nota per la trasparenza delle sue acque, una visibilità che ha ben poco da invidiare ai più blasonati mari tropicali; purtroppo ciò che è mancata è la fauna marina pelagica, "colpa della stagione in ritardo di almeno 40 giorni " andavano ripetendo i pescatori del luogo.  E poi perchè poi non 30 o 45? Comunque sia, nessuna traccia di barracuda, dentici..... lasciando perdere i già rari passaggi di tonni.  L'unico neo, una distesa omogenea di mucillagine fino alla profondità di circa 30 metri.
Copyright © 2018. Tutti i diritti sono riservati, è vietata la riproduzione - anche parziale - del sito senza la preventiva autorizzazione del proprietario.
Torna ai contenuti