Vai ai contenuti
AMERICHE > GALAPAGOS

(background music "Rondador" performed by Los Calchakis)

"Isabela crece por ti. El presente y el futuro depende de nosotros".


Questo pensiero - scolpito su un monolite -  ci accolse all'arrivo in quella che ritengo essere la più vera e più naturale delle tre isole abitate dell'arcipelago delle Galapagos: isla Isabela. E martellante ci ha seguito per tutti i giorni successivi. In questo epitaffio sono racchiuse tutte le colpe dell'uomo nei confronti dell'ambiente, le minacce della civiltà ma anche un grande messaggio di speranza e di responsabilità.   
Perso nell'oceano Pacifico e sconosciuto per secoli, questo piccolo ritaglio del mondo lontano 1.000 km. dal più vicino luogo abitato, l'Ecuador, è in grado di  lasciare un solco profondo nella memoria di chi apprezza la natura nei suoi aspetti meno consueti o - per meglio dire - più .... naturali!
Appunti di viaggio del luglio 2005.



Copyright © 2018. Tutti i diritti sono riservati, è vietata la riproduzione - anche parziale - del sito senza la preventiva autorizzazione del proprietario. Per contatti info@diariovacanze.it
Torna ai contenuti