Vai ai contenuti
Il volo da Alice Springs a Cairns è stato caratterizzato da grandiosi panorami, prima sul sottostante deserto arido e rosso, segnato da rettilinei filiformi che  costituiscono le piste che lo attraversano, poi da vedute d'insieme sulla costa del Tropical North con le lunghissime spiagge deserte e la folta massa verde scuro della foresta tropicale segnata da letti di fiumi in buona parte in secca in contrasto ai colori dell'Oceano Pacifico.
L'arrivo è alle 17.00, giusto il tempo di ritirare i bagagli, recarci alla vicina agenzia Avis, orientarci, per localizzare l'albergo che ci ospiterà per la prima e poi anche per l'ultima notte del soggiorno nel Queensland, che è già ora di cena.

L'itinerario seguito, non per scelta ma per circostanza come potrete leggere nella sezione dedicata alla descrizione dei luoghi, è stato molto più breve di quanto programmato. Da Cairn a Cape Tribulation la strada è interamente asfaltata, inizialmente è larga e veloce per poi progressivamente restringersi ed assumere un andamento tormentato mano a mano che si sale verso nord e si costeggia il mare, si seguono i fianchi delle montagne che si tuffano a strapiombo nell'oceano.      
Da Cairns a Mossman sono circa 80 km. di strada panoramica, quasi tutta lungo la costa, in ottime condizioni e percorribile senza alcuna preoccupazione; considerando il poco traffico, in un'oretta, senza soste, si arriva a destinazione ad un passo che consente di guardare i panorami che scorrono ai lati. Da qui a Mossman Gorge sono 8 km di strada asfaltata.
Da Mossman fino al ferry sul Daintree River, i 30 km. di nastro asfaltato sono più stretti e iniziano ad assumere quei connotati di tortuosità che saranno elemento caratterizzante più a nord; direi che in una mezzora di andatura tranquilla si arriva al traghetto. L'attraversamento del  Daintree River può essere veloce o occupare un pò di tempo: dipende dalla coda di automezzi che si forma, in sè e per sè il ferry non impiega più di 10 minuti per traghettare una dozzina di auto e ritornare sulla sponda da dove è partito. Si paga il biglietto alla casetta che c'è poco prima dell'imbarco (biglietto che può essere di sola andata o andata con ritorno  da effettuare anche in data successiva conservando lo scontrino).
Appena attraversato il fiume, consiglio di fermarsi sullo spiazzo subito a sinistra e lasciar defluire il traffico dei mezzi che sbarcano dal ferry.  Infatti da qui in poi la strada è stretta e ci sono poche possibilità di parcheggiare: conviene fare andare avanti le altre auto ed accodarsi per godere in tranquillità e magari a passo d'uomo della foresta tropicale circostante
Dall'attraversamento del Daintree River a Cape Tribulation sono circa 40 km. ma occorre almeno un'ora per arrivarci. La strada ha una carreggiata ridotta, è molto tortuosa , ci sono diverse curve pericolose e necessita quindi di una guida attenta.  Il fondo stradale è ancora asfaltato e in condizioni sufficienti. Lungo questo itinerario si possono incontrare diverse deviazioni a destra che portano al sottostante oceano.
A Cape Tribulation la strada alfaltata finisce, dopo un paio di km sterrati percorribili anch e in auto si arriva al Cape Trib Beach House, luogo di soggiorno che consiglio  vivamente.

Copyright © 2018. Tutti i diritti sono riservati, è vietata la riproduzione - anche parziale - del sito senza la preventiva autorizzazione del proprietario.
Torna ai contenuti