Vai ai contenuti
Disse Jonathan Swift, il noto scrittore inglese: "chissà cosa avrebbe scoperto Colombo se l'America non gli avesse sbarrato la strada". E, in effetti, la scoperta del Nuovo Mondo fu casuale e inizialmente scambiato per l'Oriente.
Qui prosperavano antiche ed evolute culture, come i Maya, gli Aztechi; un'immensa foresta pluviale proteggeva, e forse protegge tuttora, popolazioni indigene "evolute" all'epoca primordiale, mentre a nord i nativi americani (discendenti della progenie asiatica che millenni prima attraversò le, allora, terre emerse dello stretto di Bering) vivevano popolando immense e generose praterie.
Nelle pagine seguenti, alcuni assaggi di quel che resta di quel mondo antico con scatti di viaggio più o meno datati.
Torna ai contenuti